Vuoi veramente che il colore della tua casa sia uno “spettacolo”?

La casa, per la maggior parte delle persone, non è solo un posto in cui dormire e mangiare, è un luogo integrato con la persona che ci vive, dalla casa si capiscono i gusti delle persone, lo stile di vita, lo stato sociale, l’ambiente famigliare… e altri aspetti che normalmente non si capirebbero.

Questo per dirti che è estremamente importante avere la casa in armonia con la propria persona e famiglia.

Tra tutti gli aspetti che compongono una casa, uno dei più importanti è la decorazione dell’interno, ed è quello che mi compete, e di cui vi parlerò, così da raggiungere il massimo risultato dalla coloritura dell’interno della casa.

La nostra specializzazione è di vendere prodotti vernicianti professionali che possano avere il miglior risultato durante l’applicazione e la miglior durata nel lungo periodo, ma strettamente collegato a questo, c’è l’aspetto estetico, che non è assolutamente da sottovalutare, potremmo definirlo come il giusto abito, alla persona giusta, che crea armonia nell’ambiente di casa.

Dunque, oltre a dare consulenza sul prodotto verniciante più idoneo, ci troviamo spesso a dover dare consigli sull’abbinamento dei colori e delle varie tipologie di finiture.

Questo non deve essere mal interpretato, non è una consulenza da interior design; questo lo lascio fare agli architetti e/o studi specifici, che progettano l’abitazione nel suo insieme, tra la parte progettuale, d’arredo e di finiture.

La nostra è una consulenza sul colore che vendiamo.

Ma per ottenere un risultato ottimale, si devono rispettare delle regole fondamentali, che vanno a influire sulla buona riuscita dei lavori, con la possibilità di ottenere un ottimo risultato, di cui vantarsi con gli amici, o un’orrenda riuscita, per il quale non vedere l’ora di ritinteggiare casa.

Vediamo ora nel dettaglio le 3 regole fondamentali da rispettare.

#1° I gusti del cliente

Se l’obiettivo è quello di ottenere un ottimo risultato, l’aspetto dei gusti personali del cliente è importante, non possiamo consigliare un abbinamento di colori che vada bene per tutti, ma ci deve essere una parte preliminare, che consiste in una breve chiacchierata, magari sfogliando le riviste o i cataloghi disponibili, vedendo realizzazioni ispirazionali, per capire lo stile da cui partire, ad esempio cominciando la prima selezione tra i colori scuri, chiari, vivaci, pastello, ecc. ecc.

#2° Servono gli elementi esistenti

Per creare i giusti abbinamenti, è fondamentale prendere in considerazione, tutti gli elementi che ci sono nell’ambiente, che dobbiamo tinteggiare.

Vediamo nel dettaglio quali sono questi elementi di cui tener conto:

Serve la foto o una “parte reale” del pavimento (tipo piastrella).

Il pavimento, una delle superfici più in vista dell’ambiente e il suo colore, la sua forma, il suo stile si devono amalgamare alle tinte delle pareti e del soffitto.

Serve la planimetria.

Se non si ha questo documento, non si riescono a fare dei giochi di colore con logica, spesso un buon risultato avviene anche facendo più colori nello stesso ambiente, ma per far questo serve sapere la disposizione dell’arredamento, sapere da dove arriva la luce naturale e quella artificiale, dove sono le porte d’ingresso delle stanze, ecc. ecc. (ricorda che se non disponi di una planimetria, puoi sempre disegnarne una approssimativa a matita 😉 )

Serve la foto di quello che “resta”.

Ogni particolare va integrato, se voglio rinnovare la mia casa, ma so già che alcune delle cose esistenti, rimarranno, tipo: cucina, divano, grandi quadri, copriletto, tende, ecc. ecc. devo avere le relative immagini per poter fare gli abbinamenti e anche se in foto i colori non sono fedeli al massimo, è sempre meglio di non avere nulla.

#3° Serve tempo

Le cose fatte in “fretta e furia” non vanno mai bene, per questo ti consiglio di utilizzare l’area del negozio dedicata per la scelta del colori, con il minor numero possibile di interruzioni, si deve studiare il colore giusto per quel progetto, ma perché questo sia fattibile è importante che si prenda un appuntamento in negozio, concordando con la persona del colorificio che preferiamo, un orario che vada bene ad entrambi.

Se rispettiamo queste tre regole, riusciremo a creare la casa dei nostri sogni; con colori in piena armonia, proprio come la volevamo!

A questo link puoi scaricare e stampare l’elenco delle cose che servono per la consulenza del colore e richiedere un appuntamento:

#Documenti che servono per la Consulenza sul colore

Con questo è tutto,

non mi resta che augurarti…

a presto e buon colore!

Claudio

2 commenti su “Vuoi veramente che il colore della tua casa sia uno “spettacolo”?

Rispondi a Mariela Valdivieso Acuña Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *