Carrello

Spese di spedizione gratis per ordini superiori ai 60 euro.

Facebook   Instagram   Youtube   WhatsApp

Sistema NCS indispensabile per colori, ma lo conosci davvero?

Sistema NCS per la scelta del colore

Se dovessi fare un elenco dei miei 10 strumenti di lavoro indispensabili, sicuramente ci sarebbe anche il sistema NCS .https://www.colour-factory.it/news/sistema-ncs/

Ma che cos’è questa sigla da tre lettere, NCS? E’ l’acronimo di Natural Color System®  uno strumento di una azienda Svedese che ha creato un vero sistema per la scelta del colore. Abbinato a delle sigle numeriche identificative, uguali in ogni parte del mondo, lo rende uno strumento utilissimo.

Nonostante sia un strumento molto diffuso alcune persone mi chiedono se l’NCS è un azienda produttrice di vernici, assolutamente no! Si occupa solo della presentazione del colore, in parecchi ambiti ma mai legato al prodotto.

In verità il sistema NCS è ancora molto di più, ma tutte le informazioni su questo sistema sono facilmente reperibili sul web. Invece io vi voglio parlare del mio lato pratico, come io utilizzo il sistema NCS, quali vantaggi dona, per chi si rivolge a noi, per la scelta del colore.

Sono molti i miei clienti, utilizzatori e/o consulenti d’arredo, che conoscono più o meno bene questo sistema cromatico NCS, ma spesso, erroneamente, viene banalmente associato ad una cartella colori, trascurando i vantaggi che porta.

Prima di dire come utilizzo il sistema NCS devo spiegare brevemente che cos’è e potrei dire:

NCS è un sistema di 1950 colori presentati con un sistema logico.

Detto questo spiego, sempre in maniera sintetica come funziona la sigla identificativa di ogni colore. Dico “funziona” perché ha veramente uno scopo funzionale identificativo, ad esempio se conosco il sistema posso farmi un idea del colore solo conoscendo il codice.

Prendiamo in esame un codice a caso, S 3020-G30Y.

La prima lettera identifica la seconda edizione del sistema NCS, quella attuale, poi si legge la prima coppia di numeri, che rappresenta la gradazione del colore, infine gli ultimi quattro dati rappresentano la tonalità. (Le lettere che vedi sono in inglese: Yellow, Red, Blue e Green)

NCS S 3020-G30Y

https://www.colour-factory.it/wp-content/uploads/2018/01/ncs-2.jpg

  • Il 30 identifica quanta “nerezza” c’è in quel colore, su una scala di 100. Più il numero è alto, più è vicino al nero; più il numero è basso più è vicino al bianco (S. 9000 N è nero assoluto, S.0300 N è bianco assoluto)

 

  • Il 20 identifica la cromaticità, sempre su una scala di 100. Più il numero è alto, più è vicino al colore saturo, più il numero è basso più è vicino ai toni neutri del grigio

 

  • Il G30Y identifica quali colori ci sono, sempre su una scala di 100. In questo colore c’è: 70 parti di Green e 30 parti di Yellow, si potrebbe già immaginare che parliamo di un verde con una leggera tendenza al giallo

Ora veniamo al dunque, come utilizzo io il sistema NCS?

Quando nel mio punto vendita diamo della consulenza su quale colore scegliere per un determinato ambiente, partiamo dall’identificare la macro categoria del colore. Prendiamo in nostro NCS Atlas, che è l’atlante dei colori, andiamo alla pagina con il cerchio delle categorie dei colori e stabiliamo se stare sui colori:

cerchio dei colori
  • Y – R tra giallo e il rosso
  • R – B tra il rosso e il blu
  • B – G tra il blu e il verde
  • G – Y tra il verde e il giallo

 

Così abbiamo fatto la prima distinzione delle prime quattro aree principali.

Facciamo l’esempio di stare nella fascia di colori tra in verde e il giallo, poi la scelta successiva è stabilire se lo preferisco più verso il verde “pieno”, passando tra il verde acido, per arrivare sempre di più al giallo.

Stabilito anche la tinta, ad esempio il G30Y non ci rimane che andare alla pagina della tinta stessa per scegliere la nuance.

https://www.colour-factory.it/wp-content/uploads/2018/01/ncs-4-2.jpg
triangolo dei colori

Appena arrivati alla pagina G30Y con i colori presentati a triangolo, mi posso spostare a destra se voglio un colore più saturo. Spostare a sinistra se voglio un colore più neutro.  Se mi sposto verso l’alto il colore sarà più chiaro verso al bianco.  Spostandomi verso il basso il mio colore sarà più scuro verso il nero.

In questa maniera ho un filo logico sulla scelta del colore e un criterio per fare gli abbinamenti:

Se lo voglio in scala colore più chiaro o più scuro

Se voglio due colori con la stessa intensità   Ecc. ecc.

Lo stesso procedimento è per i colori neutri dei grigi:

https://www.colour-factory.it/wp-content/uploads/2018/01/ncs-5.jpg
scala di grigi e nero
https://www.colour-factory.it/wp-content/uploads/2018/01/ncs-6.jpg
box ncs

Una volta scelto il colore lo confermo guardandolo in un formato più grande A6 utilizzando l’NCS Box

facendo i vari accostamenti con le pagine estraibili

Riassumendo quando detto del sistema NCS, posso dire che mi oriento nel colore “giusto” in 3 mosse:
  1. Trovo il piano della tinta alla pagina “cerchio”
  2. Trovo la nuance della tinta nella pagina “triangolo”
  3. Confermo il colore con l’NCS Box

Per me e per i miei collaboratori che propongono il colore a banco è veramente una comodità, per ottenere un risultato preciso, veloce e clienti soddisfatti.

Siamo diventati NCS Point da noi puoi trovare informazioni riguardo a questo sistema a gli strumenti che ne fanno parte, vedi i vari Tools NCS

Per ora è tutto, non mi resta che augurarti…
a presto e buon colore!

Claudio, creatore Pinkaolin.

8 comments

  1. Mariano

    Spiegazione chiara del sistema NCS

    1. Claudio

      Grazie!

  2. Umberto Urpis

    E il classico color tortora chiaro come si ottiene?

    1. Claudio

      Buonasera, dipende cosa si deve fare e ci sono diverse strade per raggiungere lo stesso colore, comunque se devo ottenere un color tortora chiaro, partendo dal bianco, devo miscelare delle paste coloranti, nella percentuale in base al colore che voglio ottenere, diciamo che con il giallo ossido, il rosso ossido e il nero, si può ottenere un colore “tortora”

  3. ma per avere piu o meno saturazione del colore scelto bisogna ottenerlo aggiungendo il bianco o il nero ? Ho capitoi bene ?

    1. Claudio

      Buongiorno, se aggiungo il bianco o il nero ad un colore, gli tolgo saturazione, lo rendo meno vivo, meno “puro”; per avere più saturazione devo creare una tinta nuova, se dovessi farlo con le pitture o vernici, dovrei partire da una base che me lo permette e aggiungere la giusta proporzione di paste coloranti. Per visualizzare il colore nel sistema NCS, mi devo orientare andando all’estremità del triangolo (C) più il numero è alto, più il colore è saturo.

  4. Tutti i colori NCS iniziano con la lettera S ?
    e i caratteri successivi alla lettera S sono sempre 4 e sempre numerici ?
    mentre i caratteri successiv al trattino es “S 4020-G10Y” sono alfa numerici e vanno da 1 a 4 caratteri ?

    1. Claudio

      Buongiorno, rispondo alle sue domande:
      Tutti i colori NCS iniziano con la lettera S ? Si, tutti i colori dell’edizione 2, quella più conosciuta, iniziano con la S
      e i caratteri successivi alla lettera S sono sempre 4 e sempre numerici ? Si, i primi due indentificano la “nerezza”, i restanti due la cromaticità
      mentre i caratteri successi al trattino es “S 4020-G10Y” sono alfa numerici e vanno da 1 a 4 caratteri ? Questi quattro caratteri sono le coordinate del colore, la G sta per Green, la Y sta per Yellow, il numero a due cifre indica la percentuale di colore, in questo caso è 10% di Yellow e il restante 90% di Green

      A prima vista può sembrare complicato, ma seguendo la logica NCS, ci si riesce ad orientare bene,

      Buon colore!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Spedizioni gratis in tutta Italia

Per ordini superiori ai 60 euro.

Garanzia

Garanzia su tutti i prodotti.

Sito sicuro al 100%

PayPal / Visa / MasterCard / Satispay.